AKRAI LA STORIA DELL’ANTICA COLONIA GRECA A CUI SI ISPIRA LA NOSTRA AZIENDA

15

Akrai fu una sub-colonia greca edificata in Sicilia nel 663 a.C. dai siracusani. Sorgeva nei pressi dell’attuale Palazzolo Acreide. Akrai fu la prima colonia di Siracusa fondata da parte di corinzi giunti nei territori siciliani dopo Akrai, sita nei pressi di Pantalica, ci furono Casmene (avamposto militare sul monte Lauro, nel 643 a.C.), Akrillai sulla strada per Gela e Kamarina, la più lontana delle colonie, fondata nel 598 a.C.. Costruita in cima ad un colle, Akrai era difficilmente attaccabile e al tempo stesso costituiva un punto ideale per vigilare sui territori circostanti. Grazie all’importanza della sua posizione strategica, la città si sviluppò fino a raggiungere il massimo splendore sotto il regno di Gerone II (275 a.C.-215 a.C.).

Fedele a Siracusa, ebbe però vita politica, amministrativa e militare autonome, al punto che un suo esercito intercettò quello di Nicia (421 a.C.) nella Val di Noto o Valle dell’Anapo e contribuì alla sua sconfitta. Nel 211 a.C., dopo la caduta di Siracusa, passò a far parte della provincia romana assumendo il nome latino Acre. La città passò in seguito sotto il dominio bizantino fino all’invasione araba.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest